Spedizione …
SPESE DI TRASPORTO GRATUITE

  SU ORDINE MINIMO DI €47,00
    (risparmi 7,00 euro)

Valido anche su articoli a sconto

Seleziona la spedizione gratuita al Checkout

www.filieforme.eu

Newsletter

Iscriviti alla Nostra Newsletter.

Riceverai in OMAGGIO 5 schemi per realizzare i tuoi Gioielli. (uno ogni 20 giorni)

Il Gioiello Tessile

E' uscita la rivista "Il Gioiello Tessile" by Fili e Forme

Contiene 20 nuove creazioni complete di semplici istruzioni

Acquista qui la rivista

oppure scaricala qui

Lavora con Noi
Hai un NEGOZIO?
Clicca qui e compila il modulo.
Facebook
Translator

Archivio di giugno 2011

Cos’è la Passamaneria

Tratto da Wikipedia

La passamaneria è composta da molti tipi di bordure che servono per decorare o rifinire abiti o oggetti. Gli scopi per cui si utilizza sono due: quello strutturale di finitura, per coprire giunte, fermare orli, impedire lo sfilacciamento; quello estetico di decorazione, sicuramente il più importante, per abbellire e costruire decorazioni. Si applica con una cucitura, se su materiale morbido (tessuto, pelle, feltro), con la colla se su materiale rigido.

Dal francese passement anticamente pizzo o merletto. Colui che produce passamanerie è chiamato passamantiere.

Vari i materiali impiegati, un tempo principalmente la seta per l’aspetto lucido, con lino e cotone, oggi più comunemente le fibre sintetiche, ma anche perline in vetro o lustrini in plastica, fili dorati o argentati, particolari metallici.

Occorre distinguere, sotto l’aspetto della lavorazione, fra due tipologie di passamaneria:

la passamaneria fabbricata a mano
la passamaneria “industriale”

Le differenze principali fra le due tipologie si riscontrano soprattutto nelle categorie “galloni” e “frange” che richiedono la tessitura. Una differenza notevole si riscontra anche nei cordoni, che possono essere fabbricati sia attraverso l’uso di macchinari automatici o semiautomatici, sia manualmente, utilizzando un dispositivo di torsione manuale o elettrico. Alcuni semilavorati, che vengono utilizzati per la realizzazione di numerosi oggetti, come la “vergola” detta anche “molla” o “sforzata” e la “ruche”, possono essere realizzati sia mediante lavorazione manuale sia attraverso l’uso di macchinari automatici o semiautomatici. L’utilizzo di semilavorati provenienti da lavorazione manuale è sempre da preferirsi nella passamaneria fabbricata a mano.

Storia

Per lungo tempo riservata a una élite come segno di distinzione sociale, diviene segno distintivo di un potere: reale, militare, ecclesiastico, aristocratico. Dalla fine del XVIII secolo, con l’uso di un abbigliamento più sobrio, il suo impiego diminuisce costantemente, rimanendo in uso in campi dove la pomposità non cede il passo alla modernità, come le parate militari e gli addobbi liturgici.

Campi di utilizzo

– Abbigliamento, soprattutto femminile, per la guarnizione di abiti, biancheria e le finiture sartoriali
– Militare, nelle divise, soprattutto da parata, nelle bandiere e coccarde,
– Ecclesiastico, per addobbi e vestiario sacro
– Teatrale, per i costumi d’epoca
– Confezione di paralumi
– Matrimonio: per gli abiti da sposa, le bomboniere, gli addobbi
– Arredamento: nelle mantovane e nei tendaggi
– Tappezzeria, per la finitura di poltrone e sedie imbottite
– Ricostruzione storica, per costumi, stendardi, palii
– Carnevalesco, per risolvere in modo veloce la decorazione e fingere particolari strutturali

Tipi

Passamaneria francese 1908

L’insieme degli oggetti che formano la “passamaneria” può essere suddiviso nelle seguenti categorie:

– Cordoni
– Galloni
– Frange
– Bracciali
– Nappe
– Ornamenti

Sono da considerare passamaneria:

– Bottoni decorativi
– Cannettè
– Merletti
– Nastri
– Paillettes
– Profili
– Sbiechi
– Trecce
– Spighetta

www.wikipedia.org

“Fili e Forme” stimola la moda grazie all’eccellenza del Made in Italy

Tratto da “Il Corriere della Sera”

Ideafilo, proprietaria del marchio Fili e Forme ha sede a Prato ed è presente sul mercato dal 1999.

L’Azienda Toscana, attenta alle tendenze del sistema moda, si propone come interlocutore innovativo nella passamaneria e negli elementi decorativi per l’haute couture.

Ricerca continua, diversificazione dei mercati, valorizazione del mercato e grande attenziona alle materie prime utilizzate, sono gli elementi primari che hanno permesso alla società di diventare leader mondiale nella produzione di passamanerie.

“Il consolidamento del nostro marchio, spiega Giacomo Bagni, titolare dell’azienda, è stato, è e sarà elemento rilevante nel nostro progetto di espansione, il quale comprende una vasta gamma di iniziative, in parte già avviate, come lo sviluppo dei nostri prodotti nel settore orafo, mentre altre in avanzata fase di sviluppo e prossime alla realizzazione.”

“Queste peculiarità abbinate ai continui investimenti sui nostri macchinari, alla presenza nelle maggiori fiere mondiali di settore e alla continua collaborazione con le più importanti maison di moda, ci hanno permesso di affrontare con serenità la particolare congiuntura economica degli ultimi anni. Tutti i nostri prodotti sono progettati e realizzati all’interno del nostro stabilimento, con una grande attenzione sia alla qualità delle materie prime utilizzate sia nella fase di creazione dei Fili che poi assumono Forme, grazie alla ricerca stilistica ed alla tecnologia di cui siamo dotati. Questo contribuisce a rendere unici i nostri prodotti.”

Idea Moda

Tratto dalla rivista …

Per valorizzare un abbigliamento sobrio, basta davvero poco. Ho trovato per caso questi accessori creati dal famoso stilista italiano Giuliano Marelli, conosciuto per la sua creatività nel campo della maglia e sono rimasta entusiasta dalla semplicità, dal gusto e soprattutto dall’idea.

Certo la passamaneria e i filati possono essere usati benissimo anche per creare collane, cinture, braccialetti, borsette ed altri accessori.

Fili e Forme, questo è il marchio della società toscana Ideafilo, produttori di passamaneria ed elementi moda, presente sul mercato dal 1999 con sede a Prato, pone l’accento su materie prime, ricerca continua e diversificazione dei mercati.
Sono tutti modelli che possono essere creati con le proprie mani oppure acquistati già pronti, magari per un regalo da fare all’ultimo momento.